I Canti di Calliope: La treccia scarlatta di Liliana D'Angelo

 



Data di uscita: 6 dicembre




Tre ragazze, una notte di tempesta e un lago. C’è un segreto che aleggia da decenni su Rocca di Papa e sullo chalet che Clarissa, giovane maestra romana in fuga da un passato ingombrante e dai sensi di colpa, eredita dalla nonna Diletta. Nel vecchio scantinato dell’edificio, infatti, Clarissa trova per caso una treccia di capelli rossi e decide, con i pochi indizi che ha a disposizione, di mettersi alla ricerca della proprietaria. La speranza è che sia ancora in vita e possa fornirle informazioni sulla nonna e sullo chalet che ora è di sua proprietà. Ad aiutarla sarà Damiano, un giovane cronista che l’accompagnerà tra biblioteche, vecchi collegi e case di riposo, sino alla scoperta della verità, che affonda le radici nel passato e che cambierà per sempre la vita di Clarissa.




Bentrovati amici lettori!

Oggi presentiamo “La treccia scarlatta” il nuovo romanzo di Liliana D'Angelo, edito Words edizione.

In questo suo ultimo romanzo l’autrice ha voluto dedicarsi al ruolo delle donne dei giorni nostri e dell’Italia degli anni Trenta, mettendo al centro del romanzo tre protagoniste molto forti e diverse tra loro: Clarissa, Elsa e Diletta. Donne che si oppongono al periodo a cui appartengono perché sono personaggi che non rinunciano e che lottano.

Ma nel romanzo non ci sono solo personaggi femminili, c’è anche Damiano, un vero e proprio supporto psicologico e fisico per Clarissa, perchè l’aiuta nelle indagini che vuole svelare a tutti i costi.

Con “La treccia scarlatta” si denuncia un tema sempre molto attuale: la disparità delle donne nella società. Nonostante i continui passi avanti, l'uguaglianza non è stata conseguita a pieno e questo è dimostrato dai continui eventi di cui le donne sono vittime: solo quest’anno nel 2023, si contano ben 103 casi di femminicidi in Italia.

Un primo libro, per l'autrice, dedicato in modo particolare alle persone più importanti della sua vita: la madre e la nonna. Due figure fondamentali, prima di tutto, la nonna che incarna pienamente gli ideali che si vuole trasmettere nel romanzo.

 

« “E in tutti questi anni non l’hai mai cercata?”

“No.”

“E perché? Se tenevi tanto a lei…”

“A volte è meglio lasciare il passato dov’è, piccola mia. Può fare più male di quanto si possa immaginare.”»

 

Altre protagoniste importanti sono la splendida cittadina di Rocca di Papa con i suoi scorci urbani e ogni angolo del bosco del Montecavo, che fungono da ambientazioni per il libro, luoghi che riportano alla memoria ricordi bellissimi e importanti.

Un romanzo consigliato a tutti quelli che amano la narrativa ma con un sottofondo misterioso.

Buona Lettura!











Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK