Le pillole di Nyx: - Passionflix - The Matchmaker’s Playbook



Ian Hunter è un uomo che non si arrende. Quando ha dovuto rinunciare alla carriera di giocatore di football professionista a causa di un incidente, Ian non si è perso d’animo. È tornato al college, ha ricominciato a studiare e ha fondato la Wingmen Inc, un’agenzia che si offre di aiutare le persone a conquistare l’anima gemella. Non che Ian creda davvero nell’amore: per lui, le donne sono solo un divertimento. Sul lavoro, invece, è serissimo, al punto che la sua regola d’oro è «mai lasciarsi coinvolgere da una cliente». Ma tutte le sue certezze vanno in frantumi nel momento in cui incontra Blake. Sguardo innocente e sorriso disarmante, Blake è la classica brava ragazza da cui uno come Ian dovrebbe stare alla larga. Anche perché lei ha richiesto i servigi della Wingmen per farsi notare dall’uomo dei suoi sogni, che ovviamente è affascinante, responsabile e soprattutto fedele. Eppure, più tempo passa con Blake, più Ian si rende conto di quanto la sua esistenza sia vuota e superficiale; di quanto in fondo al cuore senta il bisogno di avere accanto qualcuno non solo per una notte, ma per sempre. Convincere una ragazza riservata e seria come Blake a dare una chance al più incallito don Giovanni della città non sarà un’impresa facile. Per fortuna, Ian Hunter è un uomo che non si arrende…

Per avere maggiori informazioni sul libro da cui è tratto cliccare qui



The Matchmaker’s Playbook è un film, marchiato Passionflix, ispirato al suo omonimo libro arrivato in Italia con il nome: L’amore è un gioco pericoloso, il primo capitolo della serie Wingmen Inc. di Rachel Van Dyken.  

Non avendo letto i libri non posso esprimermi a riguardo, però, posso dire che il film nonostante qualche difetto, mi è piaciuto molto.
Carino, fresco e frizzante ti strappa qualche risata sia per i dialoghi ironici sia per gli attori che non avrebbero potuto scegliere meglio. Nonostante entrambi i protagonisti siano facili da amare, Ian Hunter, interpretato da Nick Bateman, ruba completamente la scena, oltre per l’ovvia bellezza, soprattutto per la sua adorabile simpatia.

Una commedia, simpatica e irriverente, che consiglio di vedere alle amanti del genere e non, per trascorre una piacevole oretta in compagnia di Ian e Blake.

Ora, non ci resta che rimanere in attesa del secondo film ispirato, ovviamente, al secondo capitolo della serie.


Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK