I Canti di Calliope: Stavo aspettando te di Christian Cannavò

 


Data di uscita: 12 ottobre 2023


Nathan teme di aver ormai esaurito la sua vena creativa di scrittore. L’ultimo manoscritto gli è stato insindacabilmente bocciato dalla sua agente, che lo obbliga a prendersi un lungo periodo di vacanza lontano, lontanissimo dalla tastiera del suo computer. Per lui, che deluso dalle relazioni ha dedicato la vita al lavoro, è un vero e proprio shock. Come farà a non scrivere per un intero mese? Gli servirà davvero a ricaricare le pile? E, soprattutto, dove potrebbe andare? La scelta ricade su un resort in montagna trovato su Internet. Con chalet indipendenti e tanta pace, il posto sembra proprio fare al caso suo. Perciò, preparate le valigie sue e quelle della sua dispotica gattina Mirta, parte con la speranza di ritrovare l’ispirazione perduta. Ad attenderlo troverà un simpatico albergo a gestione familiare in cui Abraham, un gigante dall’aspetto di un ruvido e virile taglialegna gli farà da “chaperon”, com’è d’usanza, restando a sua disposizione per ogni necessità. Ma dietro l’aspetto nerboruto Abraham cela un animo tenero e buono, infatti oltre che lavorare per la famiglia, presta servizio di volontariato presso un istituto per bambini abbandonati. E, soprattutto, nel cuore ha il segreto desiderio di innamorarsi perdutamente e formare una famiglia come hanno fatto già molti dei suoi fratelli e sorelle. L’incontro tra i due non potrebbe nascere sotto migliori stelle e l’attrazione è palpabile fin dai primi istanti, ma le insicurezze dell’uno e dell’altro sono le loro peggiori nemiche. Nathan deve ancora superare la ferita di un amore passato, mentre Abraham, insicuro soprattutto del suo aspetto, ricomincerà a balbettare come quando era bambino. In compagnia di una simpatica quanto rumorosa e strampalata famiglia, una gatta bizzosa e delle atmosfere da sogno, Nathan e Abraham dovranno capire qual è la loro strada per la felicità.


Bentrovati lettori!

Finalmente è arrivato l’indimenticabile romance di Christian Cannavò “Stavo Aspettando Te”, edito More Stories.

Sapete tutti la mia passione per il genere M/ M e che non posso rimanere così a lungo senza la lettura di un romanzo. Questo libro è entrato ufficialmente nella classifica dei romanzi LGBTQ+ che più adoro, perché col suo realismo è capace di strappare a tutti una risata, poche lacrime ma soprattutto di scaldare il nostro cuore.

Lo stile del romanzo è lineare, semplice e immediato; consente una lettura scorrevole e senza intoppi. I dialoghi sono ben strutturati e sono uno dei punti forti del libro, risultando piacevoli per il linguaggio spigliato, spesso divertente e piccante. Un grumpy sunshine raccontato da un duplice punto di vista, in cui ognuno dei protagonisti ha una voce unica e una personalità distinta. Entrambi sono irriverenti, carismatici e vulnerabili in egual misura e vedono il mondo e le persone intorno a loro in modo diverso a seconda delle loro esperienze di vita precedente, cosa che rende la lettura davvero interessante.

Abhram e Nathan sono due uomini realizzati, quanto meno nel campo lavorativo, ma ad entrambi manca una cosa: l’amore. Hanno più o meno la stessa età, due vite e un passato differente ma nel confidarsi i propri segreti, scherzando e confrontandosi tra loro, alla fine desiderano lo stesso futuro: quello di mettere su una famiglia.

 

«“Come diamine hai fatto a rimanere single per tutto questo tempo? Sei così bello, premuroso, dolce….” Non passa neanche un istante prima che risponda. “Stavo aspettando te” replica con naturalezza, come se avesse detto una verità assoluta. Poi un altro bacio. Più profondo dei due precedenti. Intimo e sensuale. Un bacio carico di affetto, bisogno e … amore? “Adesso, piccolo che dici se concludiamo? Insieme”.»

 

Una storia che ho apprezzato perché ci sono tanti dettagli e racconti esterni ma sono ricchi e accurati: la famiglia numerosa di Abraham, dei suoi fratelli, sorelle e genitori accoglienti e amorevoli sempre lì per supportare i figli in tutte le loro decisioni strappandoci anche tante volte una risata durante la lettura. Oppure la migliore amica di Nathan, Leah, con una personalità marcata e una passione per i libri che li caratterizza e li accomuna. Una spalla destra perfetta per il nostro protagonista. In questo “forced proximity” romance è facile immedesimarsi nelle vicende dei singoli protagonisti e dei loro personaggi secondari.

Non possono mancare i colpi di scena davvero coinvolgenti, come quello di Nathan che si troverà ad affrontare i fantasmi del suo passato, con ancora un cuore ferito, ma con coraggio lotta per recuperare quell'identità e quell'umanità che gli fu strappata tanto tempo fa.

È una storia straordinaria e di spessore da ogni punto di vista soprattutto per le tematiche importanti e reali trattate, di quelle che ti spezzano l’anima ma alla fine riesce a risorgere grazie alla speranza, al coraggio e all’amore. Non è un classico amore a prima vista, ma tra le sue righe affronta aspetti come il bullismo adolescenziale, la crescita interiore, la libera espressione e aiuta a capire che bisogna sempre essere fedeli a se stessi. Insegna l’importanza dell’amicizia: di quanto sia importante il sostegno di persone conosciute da poco così come quelle con cui si è cresciuti da tutta la vita.

Un romance meraviglioso che da quanto ho capito avrà sicuramente un seguito e non vedo l’ora di leggere.

Amici lettori non posso, quindi, che consigliarvi questa piacevolissima lettura che si divora in un sol boccone.

Buona Lettura!








Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK