I Canti di Calliope: Il Gioco dell’Anima di Javier Castillo



Data di uscita: 18 aprile 2023

New York, 2011. Una ragazza di quindici anni viene trovata crocifissa in un quartiere di periferia. Poco dopo Miren Triggs, una giovane giornalista investigativa del Manhattan Press, riceve una strana busta. Dentro trova la polaroid sfocata di un'altra adolescente imbavagliata, con una sola annotazione: «Gina Pebbles, 2002». Sulla busta, in una grafia irregolare, c'è scritto: ‘vuoi giocare?' Un invito inquietante che Miren accetta immergendosi senza riserve nell'indagine sulla scomparsa della ragazza, con l'aiuto del suo ex professore di giornalismo, Jim Schmoer. Gina è ancora viva? Che legame c'è con l'altro macabro omicidio? Ma soprattutto: chi sono i Corvi di Dio? Difficile stabilire il confine tra un gruppo di adolescenti annoiati e una setta di pericolosi fanatici, tra una sfida provocatoria e un rito sanguinario. In palio un oscuro segreto che, se scoperto, può cambiare tutto.


Bentrovati lettori!

Entusiasta dell'uscita precedente La ragazza di Neve, trasformata anche in una serie tv Netflix e dell’incontro esclusivo con l’autore (di cui ringrazio la Salani Editore) non posso non ammettere che anche “Il Gioco dell’Anima” è stata una piacevole sorpresa.

Un thriller scritto con un linguaggio di facile comprensione dove la narrazione viene suddivisa tra Miren che mantiene l’esposizione in prima persona e poi Ben Miller e Jim in terza.

L’autore riesce, per tutta la durata della lettura, a regalarci uno sviluppo cronologico degli eventi che non si sovrappongono, seppur la trama si snoda su un doppia storia: quella passata e quella presente enfatizzata dai salti temporali che non vi confonderanno.

L'unica critica negativa che potrei trovare è lo stile narrativo:  essendo lento potrebbe compromettere l'interazione con la storia nonostante i ricchi colpi di scena e l'elevato grado di tensione presenti.

Una storia di religione e di fede, di dolore e amore, di inganno e soprattutto di quel fanatismo che porta a voler controllare la vita degli altri mostrando come ciò sia la causa della rovina dell’anima.


«A volte è meglio non rivivere i ricordi e farli rimanere perfetti nella memoria per non rovinarli con la realtà.»

 

Chi ha amato “La ragazza di neve” non può farsi sfuggire questo libro. E per tutti quelli che cercano del brivido correte a leggerlo.

Buona Lettura!



















 

Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK