I Canti di Calliope: I Lupi di Boulder. Sangue e Bugie di Olivia Wildenstein


Salve cari lettori!!

Lo so, lo so che sono giorni che state confondendo cani con lupi e non fate che sentire ululati dappertutto… ma tranquilli è arrivato proprio oggi, solo per voi, il primo volume dell’attesissima serie di Olivia Wildenstein: “I Lupi di Boulder. Sangue e Bugie”, edito Queen.

Protagonista della storia è Ness, una ragazza lupo. Andata via di casa da piccola, a tre mesi dal suo diciottesimo compleanno, però, si ritrova costretta a tornare non solo a Boulder, in Colorado, ma anche nei luoghi del suo passato. Nonostante siano trascorsi sei anni e il suo branco di soli uomini non si ricorda di lei, Ness non li ha mai dimenticati. È impossibile scordare chi discrimina gli altri solo in base al loro sesso. In particolare, è difficile dimenticare Liam Kolane, il figlio di Heath, il capobranco più duro e crudele che abbia mai comandato il branco di Boulder. Liam è tanto bello quanto fastidioso, tanto gentile quanto distaccato, ed è il motivo per cui il cuore di Ness non smette di palpitare quando non dovrebbe farlo. Dopotutto, Liam è un Kolane. 

Ma quando Heath muore e Liam decide di farsi avanti per ottenere il ruolo di Alfa, solo Ness osa sfidarlo. Ha così inizio un gioco pericoloso in cui il vincitore prende tutto, inclusa la vita dell'avversario, e la prima regola per vincere? Mai innamorarsi dell'avversario.

L’autrice ci offre un urban fantasy pieno di ritmo e scorrevolezza. Una storia raccontata  nella prima persona della protagonista, che ci espone in modo chiaro e dettagliato tutti i suoi pensieri, dubbi ed emozioni, non solo dal punto di vista umano ma anche di lupo. Riusciamo a vivere quest’opera in due diverse versioni: la lotta di Ness contro i demoni del proprio passato e il suo viaggio, pieno di sorprese e punti interrogativi, alla ricerca del suo futuro. 

Un thriller nascosto tra le righe che rende tutto ancora molto più affascinante e pieno di colpi di scena; ammaliati dallo spirito combattivo di questa ragazza circondata da un branco di lupi…

«Ogni notte grazie alla sua immaginazione sconfinata, vivevo una nuova vita, su un nuovo pianeta, affrontando nuove sfide e nuovi nemici. Non sempre ne uscivo vincitrice, però. “si impara più dalle sconfitte che dalle vittorie”».

Non perdetevi quindi “I Lupi di Boulder. Sangue e Bugie”  che vi catturerà così tanto da farsi finire in un battibaleno. Nella speranza e attesa che l'autrice ci regali presto il secondo capitolo...

BUONA LETTURA!




Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK