Review Party: Backstage di Erika Vanzin

recensione Renata, monica, tatiana, claudia

“Hi, Roadies!”

È così che inizia la fantastica serie di Erika Vanzin dal titolo “Roadies”.
“Backstage” ne è il primo volume che ci parla di Damien, il frontman dei Jailbirds, una famosa rock band, e di Lilly, una bassista emergente.
Una cosa che ci tengo a sottolineare è che amo i music romance, ma questo in particolare è un libro che mi è arrivato dritto in fondo all’anima.

Ho amato Damien con i suoi modi scontrosi, con il suo atteggiamento scostante e la sua aria da musicista narcisista. Ho adorato Lilly e le sue insicurezze, la sua capacità di tenere testa a Damien e di spingersi fin dove non aveva mai osato prima.

I due protagonisti si ritroveranno, a causa di un concorso vinto dalla band di Lilly, a stretto contatto. Condivideranno un tour, un palco e tante nuove emozioni.
Damien diventerà il paladino di Lilly, Lilly diventerà il punto fermo di Damien.

Fino a questo momento l’unica cosa di cui mi sono sempre preoccupato
è che le donne sapessero che sono grandioso a letto.
Con lei mi basta farle apparire un sorriso sulle labbra
per sentire di aver conquistato il paradiso.

Per alcuni versi, gli eventi narrati non sono poi così diversi da quelli letti in altri music romance e alcuni atteggiamenti di Lilly sembrano un tantino ambigui, ma nonostante ciò questa coppia di musicisti è riuscita a entrarmi nel cuore

Il pov alternato permette alla storia di scorrere in modo lineare e di approfondire nel modo giusto i pensieri dei protagonisti.
Ho adorato i personaggi di contorno, sia i membri dei Jailbirds, sia quelli dei Red Velvet Curtains, la band di Lilly.

Una storia piccante e allo stesso tempo molto romantica, dove la musica prevale e ci trasporta con forza pagina dopo pagina.

Che dire? Non vedo l’ora di leggere il successivo!

Be kind and Rock’n’Roll.

Vega

Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK