I flash di Ares: Coming back di Alba Prattichizzo (L'inizio della leggenda #1)


La Saga ha un inizio interessante e coinvolgente e stringo la speranza che mantenga le sue premesse senza scadere nel “già visto” andando avanti.

Quanti tra noi hanno perso una persona cara e vorrebbero riaverla vicina per un’ultima volta?

A Eliza succede molto di più quando, alla vigilia delle sue nozze con Mike, va al cimitero a porgere il suo ultimo saluto sulla tomba di Adam Shang, l’uomo che amava follemente e con cui avrebbe diviso la sua vita, purtroppo perito tragicamente in un incidente. Iniziali sensazioni si dimostrano certezze quando l’uomo si materializza davanti agli occhi di lei, tra le sue braccia (devo ammettere che qui ho storto un po’ il naso per la troppa naturalezza con cui Eliza accetta quel ritorno).

Insieme decidono di scoprire cosa sia veramente successo aprendo le porte su una maledizione antica che colpisce i maschi della famiglia di Adam che, originaria della Cina, si porta dietro misteri e segreti taciuti.

Palestre dove si combattono antiche arti marziali, odi ancestrali, il progresso che si contrappone alla modernità e un viaggio in Asia fanno da sfondo a questo primo episodio che non annoia, sebbene presenti alcuni ingredienti rivisti su film e romanzi, anche recenti.

Questo dramma China Style ha quindi buone potenzialità, staremo a vedere se le terrà strette anche nel seguito.

LETTERA MODERATA

VOTO


Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK