Johahae (좋아해): Curiosità sul “Capodanno Lunare”


Come già anticipato nell'articolo precedente della rubrica, chi mi conosce sa che la mia curiosità mi ha sempre spinta a voler conoscere cose diverse da quelle che sono le mie, anzi le nostre, tradizioni.

Ci tengo a specificare che non mi reputo un’esperta in materia, quello di cui scrivo sono cose che apprendo attraverso ricerche personali.

Fin da bambini abbiamo sempre sentito parlare del Capodanno Lunare, delle sue tradizioni e di come queste cambino in base al paese in cui viene celebrato.

Conosciuto con il termine Seollal (설날), insieme al Chuseok (추석), è una delle feste nazionali più importanti. Quest’anno cade il 1 Febbraio, ma i festeggiamenti (almeno nella Corea del Sud) iniziano dal giorno prima fino al giorno dopo la ricorrenza, per un totale di tre giorni.

A differenza del nostro capodanno solare dove tendiamo a festeggiare con amici e parenti, in tutto l’Oriente questa festività è rivolta alla famiglia. In corea, in particolare, si visitano genitori e/o parenti lontani, indossando i favolosi e colorati abiti tradizionali, gli Hanbok, e mangiando i piatti tipici come il Tteokguk (떡국), la zuppa con gnocchi di riso in brodo di manzo. 

Ma cos'è questo piatto? L'avete mai assaggiato?

Tteokguk (Rice cake soup)
Tteokguk

Non mancano per i più tradizionalisti alcuni rituali che nonostante tutto vengono svolti anche dai giovani. I rituali più importanti sono:

  • Sebae, un rito cerimoniale complesso svolto per porgere rispetto alle persone più anziane. Il rito presenta movimenti diversi in base al sesso che consiste in un inchino dei più giovani davanti alla famiglia  toccando terra con le mani e recitando “saehae bok manhi badeuseyo” (새해 복 많이 받으세요, “possiate ricevere molte benedizioni nel nuovo anno”), è una sorta di “buona fortuna per il nuovo anno”.
  • Charye, un rito cerimoniale rivolto ai propri antenati. Non è praticato in modo rigoroso come il primo ma viene svolto di mattina bandendo una tavola di cibo in dono ai propri antenati, davanti alle tavolette ancestrali della famiglia.
Charye


Per rimanere a tema attuale, il Seollal 2022 segna l’inizio dell’anno della Tigre d’acqua, evento che si ripete ogni 60 anni.

Come funziona ? 

Nella tradizione cinese ci sono 12 animali differenti e a ogni anno che arriva viene assegnato a un animale associato a uno dei 5 elementi ( Legno, Acqua, Terra, Fuoco, Metallo Oro). Il calcolo da fare è 12×5 e il totale sarà proprio 60, gli anni che completano ogni ciclo.

Gli elementi collegano l’anno di nascita al segno e pare influenzino le caratteristiche della persona.

Secondo la tradizione la Tigre di per sé rappresenta il coraggio, la passione e la determinazione, ma collegata all’elemento acqua sarà una tigre più sensibile, obiettiva e aperta a nuove esperienze.

Perchè è importante l'anno della Tigre?

Potrebbe essere uno di quelli più sentiti in Corea dato che la figura della tigre viene fortemente associata a essa. Basti pensare alla leggenda di Dangun (단군), la nascita della civiltà coreana, per esempio.

Oppure durante le Olimpiadi tenutesi a Seoul, quando fu scelta una tigre come mascotte per rappresentare il paese. Anche nell’arte, mi è capitato spesso di vedere raffigurazioni di questo animale, sia nella pittura che nella scultura. In gergo economico conosciamo la Corea come una delle Tigri Asiatiche per essere un paese in continuo sviluppo, ma nella sua storia viene chiamata anche il Paese delle tigri, per aver ospitato nella sua terra questo maestoso animale. 

Un fatto che mi ha colpito: come guardiamo l’Italia a forma di stivale, anche la Corea ha la sua forma,  senza far distinzione tra nord e sud, si potrebbe notare la sagoma di una tigre!

Ultimo, ma non per importanza, voglio collegarlo agli adattamente televisivi: molto spesso si nota questo animale come figura predominante.

Altro dettaglio è la figura della tigre bianca che assume un importanza speciale. Nella mitologia si racconta che la pelliccia di una tigre diventi bianca quando l’animale, dopo aver attraversato molti ostacoli, arriva a comprendere il vero significato della vita. Questo cambiamento porta la tigre a diventare uno spirito sacro. Grazie alla sua saggezza e al suo concentrarsi su ciò che è giusto o sbagliato, può trasformare i potenti in umili e i ricchi in persone generose, rafforzando le convinzioni sulla tigre come divinità guardiana.  

Quale tra questi è il dettaglio che vi incuriosisce di più?

Sono curiosa di sapere se, tra voi, ci sia qualcuno che conosce il proprio segno associato a questa tradizione.

Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK