I flash di Ares: Lettere da Emerson Pass di Tess Thompson (Serie Emerson Pass #2)


Ritornano le montagne di Emerson Pass, località del Colorado, negli anni di primo 900: i leggendari States del vecchio West, dove uomo e natura sono in contrapposizione, fanno da sfondo alle vicende di questa ridente cittadina nata dalla visione di Lord Alexander Barnes che lasciata la vecchia Inghilterra vi si è trasferito fondandovi una piccola comunità.

Ricordiamo il vedovo protagonista del primo romanzo Una maestra per Emerson Pass che si innamora di Quinn, giovane insegnante affamata d’avventura, e ne fa la sua sposa.

Lo ritroviamo più avanti con figli ormai cresciuti e nuove preoccupazioni.

La figlia maggiore Josephine, la più assennata ed empatica della casa, è profondamente prostrata dalla morte del promesso sposo in guerra Walter, appassionata bibliotecaria e lettrice, ha scritto all’amore lontano numerose lettere e inviato libri per consolarne lo spirito.

Un postino inaspettato restituirà tutto il doloroso fardello a Jo: è Philip ,compagno e commilitone di Walter, un uomo profondamente sensibile e amorevole che ha imparato ad amare Jo, senza conoscerla, proprio da quelle lettere.

La scoperta che l’amore perduto era tutt’altro che onesto e fedele, contribuirà a spingere la giovane tra le braccia di Philip che invece darebbe la vita per lei.

Una bella storia, dall’ambientazione affascinante costruita soprattutto grazie ai personaggi, ai loro pensieri e aspirazioni, alle interazioni nella famiglia e con il mondo esterno, ricco di personaggi dalla vivace costruzione.

Romantica visione di un vecchio mondo che non esiste più in cui l’autrice imprime a caldo la sua firma Made in Usa: potrebbe apparire stucchevole ai più, ma merita attenzione non foss’altro che per la splendida traduzione.

VOTO

LETTURA MODERATA

Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK