I canti di Calliope : Non chiedermi perché di Marica Dal Negro



Bentrovati lettori, oggi ho il piacere di presentarvi “Non chiedermi perché” di Marica dal Negro, edito Blueberry.

Cosa accadrebbe se una mattina, mentre stai correndo per andare al lavoro, un perfetto
imbecille in sella alla sua moto rischiasse di investirti? E se poi, quest’imbecille, te lo ritrovassi poco dopo nel tuo ufficio nelle vesti di cliente? E se aggiungessimo una tua ex fiamma che torna dal nulla ad affollare di nuovo i tuoi pensieri? E se, nel frattempo, ti rendessi conto che il “quasi investitore” non è poi così imbecille ma si rivelasse, al contrario, molto più che
interessante?

È quello che accade a Marta, segretaria contabile, la quale si ritrova inaspettatamente con il cuore diviso tra Fabio, sceneggiatore cinematografico incontrato pochi mesi prima, e Andrea, affermato avvocato, meglio noto alla nostra Marta come il “quasi investitore”.

Questi due uomini, completamente diversi tra loro, riusciranno a mandarla in confusione a tal punto da rendere difficile seguire ciò che le suggeriscono questi nuovi sentimenti.

“Non chiedermi perché” è un romance su cui forse, all’inizio, avevo fin troppe aspettative. Questo non vuol dire che sia stato scritto male o non risulta piacevole da leggere, al contrario. Credo soltanto che, per i miei gusti, se qualcosina fosse stato scritto in maniera diversa, avrebbe probabilmente migliorato un po’ il contenuto.

La stesura del romanzo è semplice e scorre attraverso la prima persona di Marta che, con la sua allegria e ironia, ci tiene compagnia per tutto il percorso del libro in modo spensierato. Questo personaggio è ciò che valorizza davvero “Non chiedermi perché”: Marta con le paure, le ansie e le gioie di una qualsiasi ragazza, ci coinvolge con le sue dolci e travagliate vicende amorose e i suoi atteggiamenti che non rendono mai il libro noioso, anzi molto frizzante.

“Adesso ho capito cosa voleva dire mia madre l’ultima volta che ci siamo viste. Le sue parole mi ronzano in testa mille mosche impazzite «…dovresti solo ascoltare il cuore. Quando meno te lo aspetti, ti dirà lui cosa fare»”

Mi sarebbe, però, piaciuto conoscere di più il personaggio di Andrea, che ahimé si presenta con i suoi pensieri, le suoi emozioni solo alla fine del romance e dividere così il POV tra i due protagonisti chiave.

 “Non chiedermi perché” è una piacevole lettura per tutti quelli che sono in cerca di un romance coinvolgente, ma a metà. 

BUONA LETTURA!!!

LETTURA ADATTA A TUTTI

VOTO


Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK