Recensione: Come stelle che guardano l'aurora di Lara Coraglia

recensione Renata, monica, tatiana, claudia

Buongiorno a tutti, oggi sono qui a recensire la storia di Astrid e Liam.

Liam è un ex militare americano e dopo un incidente che lo ha segnato profondamente ha lasciato l’America per aprire un hotel nella remota zona di Abisko nella Lapponia svedese.

Vivendo in un clima ostile è molto difficile trovare personale che si adatti alla temperatura, infatti, dopo l’ennesimo licenziamento di una loro dipendente dopo poco tempo, lui e il suo socio e migliore amico Johan decidono di assumere una nuova ragazza tramite un’agenzia.

Astrid è una giovane ragazza che vive con la nonna e la zia ed è in cerca di un lavoro.

E destino vuole che sia proprio lei a rispondere al messaggio per l’assunzione.

Il giorno dopo infatti parte subito per Abisko per iniziare la sua nuova esperienza lavorativa.

Arrivata a destinazione, oltre al clima ostile si scontrerà con il carattere burbero di Liam.

Piano piano Astrid riuscirà ad abituarsi alle gelide temperature e a entrare nel cuore del suo capo.

Nel suggestivo ambiente conosciamo e scopriamo la storia dei due protagonisti.

Questo romanzo mi è piaciuto molto, dolce, delicato e romantico.

Ho apprezzato la scrittura dell’autrice, con le sue descrizioni dettagliate è riuscita a fare entrare in sintonia il lettore con Astrid e Liam e soprattutto con il luogo.

Ho scelto questa lettura proprio grazie al paesaggio dove si svolge la storia essendo sempre stata affascianata dai paesi nordici.

In questi capitoli sono stata catapultata direttamente in Svezia e nelle vicende dei nostri protagonisti.

La lettura scorre rapida e fluida e la consiglio vivamente.

La nota positiva che ho apprezzato molto in questa lettura è che l’autrice alla fine di ogni capitolo abbia dedicato un piccolo spazio per informare il lettore sulle usanze, sui cibi e sulle tradizioni del popolo svedese.

Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK