I canti di Calliope: Alessandro Magno e i prescelti venuti dal futuro di Davide Fresi


Bentrovati lettori, oggi vorrei presentarvi un romanzo storico – fantasy, edito self- publishing, che vi lascerà di sicuro a bocca aperta: “Alessandro Magno e i prescelti venuti dal futuro” di Davide Fresi.

Tramite una macchina del tempo, Patrick e James vengono catapultati nella Grecia del IV secolo a.C. La loro missione è conoscere Alessandro Magno e influenzare il suo operato. Ma a intralciare i loro piani è Markos, un cavaliere macedone. Quando il re dei Macedoni scopre la reale identità dei due, si abbandona al vagheggiamento di una gloria ancora più universale di quella che aveva fino ad allora assaporato. A un certo punto, tuttavia, Patrick e James riescono a modificare il corso naturale degli eventi, offrendo al generale Parmenione l’opportunità di prendere il potere. Un evento mette però a rischio la realizzazione dei suoi sogni. Riuscirà Alessandro nei suoi straordinari intenti? A quale destino andrà incontro l’umanità?

“Custodì queste rivelazioni come se si trattasse del più prezioso dei tesori. Spesso trascorreva le notti fantasticando sulle prospettive che avevano davanti. Guardando il cielo stellato, ripensava alle parole di Patrick e si stupiva della grandezza di Colui che aveva creato l’universo. Nella sua mente prendevano vita le rappresentazioni di mondi sconosciuti…”

Romanzo a dir poco originale e avvincente, la trama si presenta scorrevole soprattutto perché scritta in terza persona con un ritmo incalzante che richiama l’epoca in cui vuole catapultarci l’autore, quella di Alessandro Magno e delle grandi battaglie macedoni, di Dario, dei Persiani, dei Romani…

Ciò che più mi ha colpito è stata la capacità dell’autore di farmi apprezzare, dall’inizio alla fine, le sfumature storiche del romanzo essendo un genere ben lontano dai miei gusti.

È vero che ci sono chiare tracce di fantasy, ma la parte storica è predominante, ricca di dettagli e spunti di riflessioni. Andando avanti nella lettura e nei vari dialoghi tra Alessandro e i prescelti, infatti, riuscivo a immedesimarmi nelle situazioni a tal punto da vedermici nelle epoche passate, pensando a come sarebbe stato inusuale vivere in quel tempo, o ancora di quanto sarebbe stata mutata la nostra storia se ci fossimo comportati come Patrick.

La lettura in certi punti, soprattutto se letta da un occhio religioso, sembra quasi una vera e propria evangelizzazione per tutti quei poveri uomini che non hanno la grazia di conoscere Dio e per questi prescelti che, con la loro conoscenza e fede, li illuminano sul loro vero futuro dopo la morte e sulla morale da seguire.

In sintesi, è un libro adatto a tutti che da fatti realmente accaduti ricrea un mondo fantastico, senza cadere mai nel banale. E proprio per questo, cari lettori, vi invito a non lasciarvi sfuggire questo bellissimo romanzo da sfogliare assolutamente.

Buona lettura!!!

VOTO

LETTURA ADATTA A TUTTI


Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK