I Canti di Calliope: La Tredicesima Strega di Laura Fiamenghi


Bentrovati dame e cavalieri oggi vorrei presentarvi “La tredicesima strega” di Laura Fiamenghi, edito self – publishing.

«”Io voglio essere tuo complice , Elise, non tuo nemico. Insieme, possiamo stare bene… e lo sai anche tu”. Un’altra carezza e la sua mano calda scese lungo il collo, rendendola improvvisamente memore di com’era stato fare l’amore con lui.»

In questo quarto volume della saga delle “Streghe di Villacorta”, la protagonista indiscussa è la figlia stravagante di Sir Ragnor e di Strega Viola di Villacorta: Elisa, che trascorre un’esistenza in bilico tra due mondi. 

Se da una parte si rivela intraprendente e moderna per vivere nel XIV secolo, epoca da cui proviene suo padre, dall’altra non riesce comunque a rinunciare al legame con la sua famiglia per rimanere nel XXI secolo, epoca di appartenenza di sua madre Viola. 

Pur non avendo letto i romance precedenti sono riuscita comunque a seguire la storia e a cogliere il senso di appartenenza a cui si sente tanto legata Elisa per entrambi i mondi. 

E tutto questo grazie all’abilità dell’autrice nel ricostruire i dettagli delle storie precedenti, i legami familiari e affettivi tra i vari personaggi e di rendere comprensibile e attraente la vicenda anche per chi si approccia al romanzo per la prima volta. 

La storia ha inizio in occasione delle feste natalizie e del ritorno di Elisa nel Medioevo, quando Sir Ragnor, il padre, decide di approfittare della visita dell’amata figlia e organizza un torneo in suo onore, in modo che qualche valoroso cavaliere possa farsi avanti e chiedere la mano della giovane strega.

Restia e amareggiata da questa decisione, Elisa pensa di aver commesso un errore e spera di poter tornare al più presto nell’epoca moderna, per poter rivivere a pieno di quella libertà di cui la donna è priva nel Medioevo. 

Nel frattempo, però, incontra l’affascinante Sagoran, il quale è determinato a conquistarla e l’attrazione tra Elisa e l’audace cavaliere si fa sempre di più travolgente. 

Ma Sagoran nasconde un segreto che coinvolge Elisa e il suo potere di “tredicesima strega”. Un potere di cui lei stessa non è ancora del tutto a conoscenza.

La storia scritta in terza persona, attraverso una scrittura fluida e scorrevole è ricca di descrizioni. Bella e creativa è l’alternanza tra passato e presente, gestita in modo chiaro e comprensibile, senza alcun tipo di caos nella lettura. 

Tra avventura, baci rubati, scene di passione, demoni, cavalieri, damigelle, streghe e stregoni la storia è ben articolata e i personaggi sono delineati con cura e attenzione nei dettagli. 

Un bel libro consigliato agli appassionati di fantasy, soprattutto agli amanti del romance con qualche sfumatura erotica.

BUONA LETTURA!!!

VOTO

LETTURA MODERATA

Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK