I Flash di Ares: Iniziò tutto d'estate di Emma Davies


Una lettura estiva che si sorbisce in un pomeriggio sotto l’ombrellone come una bibita ghiacciata.

Secondo volume che riprende ed ampia la storia iniziata nella Piccola villa sulla collina: siamo nelle campagna inglesi, nella bella proprietà di Joy’s Acre che è stata finalmente ristrutturata ed è sulla via del successo come residenza di campagna. Gestita dal proprietario Seth e sua moglie Maddie, con l’aiuto di Clare la giardiniera e Trixie la cuoca, attrae la solitaria e misteriosa Isobel bisognosa di isolarsi e poter, così, creare l’anelata opera che le permetterà di riscattarsi.

È impossibile che passi inosservata, però, in un posto in cui tutti sanno tutto; in particolare catturerà l’interesse di Tom, l’artigiano specializzata nel restauro dei tetti di paglia dei cottage vittoriani.

Nonostante Tom abbia altro per la testa la musica che si sprigionerà dal violino di Isobel lo attrarrà inesorabilmente: sarà un incrocio tra due realtà sofferenti alle prese con i conti del passato, che incontrandosi a metà strada impareranno a tenersi per mano e a cercare sostegno l’uno nell’altra.

Un bel romanzo incentrato sul potere dell’amore e sulla poesia della natura, quella che riequilibra lo spirito e ti mette in pace col mondo; una novella che chiude il cerchio su una storia incantevole e accattivante.

Godibilissimo.

VOTO

LETTURA MODERATA


Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK