Anteprima: Un)Known - l'Ignoto di Jennifer P.

 


DATA DI USCITA: 26 OTTOBRE 2023



Trovato morto nel suo appartamento di Manhattan, il Capitano James Lee è solo il primo di una lunga catena di omicidi che decimerà la scala gerarchica dell’Organizzazione per il Controllo del Crimine (OCCB) di New York. A sbrigliare la matassa di questo caso complicato viene chiamato l’integerrimo detective Michael Dicker, che nel frattempo deve evitare di far trapelare troppe informazioni ai mass media e ai cittadini, da sempre sfiduciati nei confronti del corpo di polizia newyorkese.

Ma il killer è spietato e gli indizi non sono di facile comprensione per nessuno.

Nessuno tranne lei.

Samantha Dambas è una psicologa dell’FBI, la migliore profiler nel suo campo. Lei non solo riesce a entrare nelle menti dei killer: sembra creare con loro una strana connessione.

Samantha ha un passato tormentato alle spalle, che coinvolge Michael e un tragico omicidio avvenuto anni prima… un episodio che l’ha cambiata per sempre.

Mentre Michael e Samantha indagano sul misterioso serial killer che sta terrorizzando New York, strani personaggi cominciano a intralciare le indagini, e i sospetti non risparmieranno nessuno, neanche chi, sulla carta, è da sempre schierato dalla parte del bene.


Ho avuto il piacere di leggere in anteprima il nuovo romanzo thriller di Jennifer P.

Arricchito dai tanti dettagli, l'intero world building è a dir poco affascinante. Ogni aspetto viene descritto in maniera così impeccabile al punto da rendere l'atmosfera cupa e inquietante una vera immersione a tuttotondo. 

"Il bene non si contagia, è il male che si diffonde"

Nonostante scorra bene, seppur con quella lentezza caratteristica dei romanzi gialli, la lettura è stata molto sensibile. Non si tratta, infatti, solo di seguire l'evoluzione della trama, i tanti personaggi approfonditi e di comprendere a pieno Michael Dicker, questa storia è un vero e proprio viaggio nella mente dell'assassino. 

Come un killer esperto che prepara la sua scena del crimine, così l'autrice pone sulla scacchiera le sue pedine e il risultato è pura suspense. 

"Perdonali Padre perchè hanno peccato"

Nulla viene lasciato al caso, anche una semplice pagina strappata diventa simbolo e indizio di qualcosa di più grande. 

E se non vi bastano la serie di omicidi e l'intreccio narrativo a tenervi svegli, sicuramente la relazione tra Michael e Samantha è un’ottima distrazione. 

Quest'ultima, tra alti e bassi, regala al lettore momenti di pura passione e sensualità, aiutandolo a distaccarsi dal killer e ritrovare un po' di sana lucidità. 

L'ispettore Michael Dicker è un uomo deciso e intelligente. La sua caratterizzazione rimane una delle mie parti preferite di questa storia. Non penso che avremmo avuto lo stesso effetto se a narrare gli eventi fosse stata Samantha o se avessimo avuto un pov in terza persona. Il personaggio femminile, infatti, mi ha attratto un po' meno; seppur è ben definito, solo verso il finale si riesce a comprendere del tutto. 

Quello che doveva essere un classico caso di serial killer, si riscopre essere invece la base di un intreccio sempre più grande, frutto del genio della mente dell'autrice. Assolutamente da non perdere!




Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK