I Canti di Calliope: Per sfiorare le nuvole di Chiara Parenti

 




Salve lettori!

Oggi vorrei presentarvi “Per sfiorare le nuvole” romanzo di Chiara Parenti, Garzanti editore. 




Ci sono giorni in cui non si ha tempo nemmeno per notare le nuvole in cielo. E quando giorni come questi diventano la normalità, ci si dimentica persino dei sogni. È quello che sta succedendo a Sole che, da quando si è trasferita a Roma, stila una lista infinita di cose da fare: aiutare il fidanzato Samuele con la galleria d'arte; scarrozzare ovunque l'amica Samanta; rispondere alle richieste assurde del suo caporedattore. E il desiderio di diventare un'insegnante sembra tornato nel cassetto. Sole non riesce a imporsi nemmeno quando un'eccentrica e affermata scultrice, Gertrude, la obbliga a diventare sua assistente. Costretta a seguire le assurde regole dell'artista, si sente ancor più alla deriva. Come se non bastasse, Massimo - il ragazzo di cui era innamorata da ragazzina - inizia a lavorare con lei. Eppure quest'esperienza che sta testando i suoi limiti è proprio quello che le serve per cominciare a dire «no». Forse è arrivato il momento di compilare un nuovo tipo di lista, un elenco di cose da non fare. Perché a volte è necessario concentrarsi su di sé, anche se si ha paura di deludere le persone che ci sono vicine. Solo così possiamo trovare il tempo per respirare a fondo, ascoltare la nostra voce interiore e alzare gli occhi al cielo per sfiorare le nuvole.

Un libro scritto in prima persona attraverso uno stile ironico e, sebbene un po’ lento, pieno di colpi di scena che ci tengono  attaccati alle pagine e ci fanno immergere completamente nella lettura, facendoci immedesimare con i personaggi che incontriamo.

Ho amato tanto la protagonista Sole: mi ha fatto ridere, piangere e  arrabbiare tanto da volerla prendere a schiaffi per farla svegliare, forse perché in molte situazioni mi ricordava me stessa. Ho adorato la risolutezza di Gertrude, l’amore di Massimo e la dolcezza di Paul ma l’atteggiamento di Samuele non ha fatto altro che irritarmi per tutta la storia.

Un romanzo che ci fa riflettere ed emozionare perché l’autrice ci pone dinanzi ad una delle sfide più grandi e difficili dei nostri tempi: amare sé stessi. Pertanto, con questo libro, C. Parenti ci sprona a guardarci dentro, a quello che realmente desidera il nostro cuore, a prendere in mano la nostra vita ed eliminare tutto ciò che per noi è dannoso. Come Sole, dobbiamo iniziare ad avere il coraggio di dire “NO” a ciò che non ci piace e a ciò che ci rende infelici, senza avere timore del giudizio degli altri. Importante è il nostro benessere e la realizzazione dei nostri sogni.


«E per quanto tutta la vita mi sia ostinata a paragonarmi a chi sembra più felice, bello, ricco, fortunato di me, devo accettare che io non sono gli altri e che non posso nemmeno diventare tutto quello che voglio, ma posso diventare tutto quello che sono. L’unica cosa che posso fare è conoscermi a fondo e poi lavorare per far emergere la mia unicità. Conosci te stesso e diventa chi sei, dicevano gli antichi greci…»


Un libro da leggere e da non perdere.

Buona Lettura!!!










 



Nessun commento


FOLLOW US ON INSTAGRAM

FOLLOW US ON TIKTOK